batteri allevamenti polloQuando si parla di cibo la prima cosa a cui si pensa è la sicurezza alimentare: controllare le scadenze, la corretta conservazione degli ingredienti, la pulizia dell’ambiente di stoccaggio e di preparazione, l’igiene personale di chi cucina. Tutti fattori importanti di cui, tra l’altro, sul blog abbiamo già parlato. Ma esistono elementi altrettanto importanti verso i quali è raro orientare la nostra attenzione, probabilmente perché meno conosciuti o più remoti.

Infatti non è frequente pensare ai luoghi di crescita e riproduzione degli animali che finiscono sulle nostre tavole. Tuttavia gli allevamenti svolgono un ruolo fondamentale nella sicurezza alimentare, basti pensare che circa il 75% delle nuove malattie che hanno colpito l’uomo negli ultimi 10 anni è stato trasmesso da animali o da prodotti di origine animale. Un dato rilevante per il nostro benessere. Gli agenti patogeni zoonotici (malattie infettive trasmesse all’uomo dagli animali) di origine alimentare si trasmettono attraverso il consumo di alimenti contaminati o di acqua potabile contaminata. Tra gli agenti infettivi presenti negli alimenti si annoverano batteri come Salmonella e Campylobacter, virus come il norovirus o il virus dell’epatite A e parassiti tra cui Trichinella.

Nello specifico, ultimamente, è stata segnalata la presenza quasi ovunque del Campylobacter, ma che cos’è? “È un batterio termo-sensibile (sensibile all'essiccazione) e resistente al congelamento (sopravvive meglio in condizioni di refrigerazione che a temperatura ambiente). La trasmissione nell'uomo è dovuta all'ingestione di alimenti infetti e provoca una condizione patologica nota come campylobatteriosi, caratterizzata da: diarrea, febbre, nausea, crampi addominali e brividi di freddo. È trasmissibile attraverso derrate alimentari contaminate ed in particolar modo le carni crude non trattate, in particolare quella di pollo” (Wikipedia). La carne di pollo è infatti quella preferita dall’uomo: si calcolano sei miliardi di esemplari consumati ogni anno nel mondo.

L’incremento del consumo favorisce il proliferare di questo batterio non solo negli allevamenti ma anche nelle fattorie. Analizzando cento animali di 21 fattorie del Sud della California è stato scoperto che più dell’80% aveva una delle sei diverse specie di pidocchi, che il 20% ospitava vari tipi di moscerini e molti avevano degli acari. Un’altra caratteristica negativa di questi ambienti è l’odore infernale. Questi stabilimenti sono inavvicinabili ai più proprio per l’odore nauseabondo e l’aria irrespirabile dentro questi stabilimenti. A questo punto è necessario porsi una domanda: è possibile risolvere il problema della contaminazione all’interno degli ambienti di allevamento animale? Sarebbe necessaria una igienizzazione sicura e permanente degli ambienti.

La tecnologia Pure Health, inserita all’interno del pavimento antibatterico, lavora in maniera continuativa 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e offre una risposta determinante. Attraverso la fotocatalisi del Biossido di Titanio (TiO2), innocuo per l’uomo e gli animali e approvato dalla FDA (Food and Drugs Administration), garantisce l’annientamento del 99,9% di funghi virus e batteri presenti nell’ambiente dopo soli 90 minuti. Non solo, riferendoci in questo caso ad allevamenti di polli, spesso al chiuso, i nostri materiali garantiscono pulizia, igiene e abbattimento degli odori (cosa di non secondaria importanza). Inoltre, l’utilizzo delle lampade fluorescenti Pure Health Light, necessarie all’attivazione del TiO2, garantisce uno spettro elettromagnetico molto simile a quello della luce solare che assicura una crescita naturale e un sano sviluppo dell’animale.

Il TiO2 è un composto chimico (vedi articolo precedente) che si presenta come polvere di colore tendente al bianco ed è presente in natura sotto forma di cristallo: il rutilo, l'anatasio e la brookite. È comunemente usato come filtro fisico nei prodotti solari, come pigmento bianco per vernici, materie plastiche, cemento, inchiostri da stampa, carta, fibre sintetiche, gomma, condensatori, pastelli, ceramiche, componenti elettronici e come colorante alimentare (e questo spiega la sua innocuità).

Le superfici Pure Health sono sicure da toccare e non c’è alcun rischio di rilascio di polveri perché il TiO2 è nanostrutturato con gli altri composti chimici costituenti i PVC, le resine, le vetroresine e le ceramiche utilizzate. Altro prodotto molto utile e funzionale sono le nostre vernici che garantiscono un’ambiente sanificato. Questi materiali, prodotti in collaborazione coi migliori brand italiani, risolverebbero in maniera definitiva e permanente (il TiO2 dura quanto i materiali nei quali è inserito) i problemi legati alla contaminazione alimentare.

I vantaggi del nostro Sistema sono innumerevoli:

  1. Eliminazione del 99,9% dei batteri funghi e virus nei pavimenti e rivestimenti
  2. Elimina gli odori causate da muffe e batteri
  3. Riduce le infezioni e malattie da contaminazione di contatto
  4. Azione antisporco
  5. Zero manutenzione
  6. Riduzione dei prodotti chimici per sanificare

Se sei un allevatore o un semplice consumatore e vuoi saperne di più contattaci a: 

Tel/Fax 39 055 8839700
Mob. 39 328 6353166
E mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Go to top
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com